Camerino: Alla città ducale la bandiera arancione

Grandissimo successo della Città Ducale, la nostra Camerino si può vantare della Bandiera Arancione, uno dei maggiori riconoscimenti nazionali, che premiano le migliori città d’ITALIA.

La Città si distingue per il sistema di segnaletica di indicazione per gli attrattori storico-culturali e per le strutture ricettive e ristorative. Inoltre è da segnalare la varietà dell’offerta ricettiva e la buona offerta ristorativa. Le risorse storico-culturali sono fruibili e ben comunicate al visitatore, che può anche apprezzare la vivacità culturale del paese grazie ad un ricco calendario di manifestazioni ed eventi. Efficiente è inoltre la gestione dei rifiuti ed elevata la percentuale di raccolta differenziata.

Un motivo in più per viverci, per passare le vacanze e per studiare alla Scuola Dante Alighieri

Camerino può vantare un centro antico pressoché inalterato nel suo impianto medievale e nobili architetture di quella che fu la capitale del ducato dei Da Varano – questo è l’incipit della motivazione letta in occasione dell’assegnazione delle Bandiere arancioni nelle Marche edizione 2009 nella sede della Regione Marche, Ancona – Importante e vivace centro culturale, nel palazzo ducale ospita una celebre e antica Università e, presso il convento di S. Domenico, la pinacoteca (costituita da un’ampia raccolta pittorica e scultorea con opere tra il XIII e il XVIII secolo) e il Museo civico archeologico, con reperti databili dal Neolitico al Medioevo. Nella cripta del Duomo, interessante è soprattutto la trecentesca arca gotica di S. Ansovino, antico vescovo della città. Tra le numerose manifestazioni, la più suggestiva è la Corsa alla spada e palio, rievocazione di un’antica competizione popolare che vede concorrere tre formazioni di atleti, in rappresentanza dei rispettivi “terzieri”, per contendersi la “Spada”, simbolo di conquistata dignità cittadina e il “Palio”, simbolo di privato campanilismo del rione di appartenenza.
La Bandiera arancione ritirata da sindaco di Camerino Dario Conti (21 luglio) rappresenta il marchio di qualità turistico – ambientale del TCI che seleziona e certifica le piccole località dell’entroterra in base a rigorosi parametri turistici e ambientali e viene assegnata alle località che non solo godono di un patrimonio storico, culturale e ambientale di pregio ma sanno offrire al turista un’accoglienza di qualità. L’iniziativa, nata da una consolidata collaborazione tra il Touring Club Italiano e l’Assessorato al Turismo della Regione Marche, intende stimolare una crescita sociale ed economica attraverso lo sviluppo sostenibile del turismo. In particolare gli obiettivi sono: la valorizzazione delle risorse locali; lo sviluppo della cultura dell’accoglienza; lo stimolo dell’artigianato e delle produzioni tipiche; l’impulso all’imprenditorialità locale; il rafforzamento dell’identità locale.

Touring Club d’ItaliaComune di Camerino

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...