AGOSTO: la Dante vi porta all’OPERA

Come tutti gli anni la Scuola Dante Alighieri offre ai suoi studenti del mese di Agosto la possibilità di assistere alla  stagione lirica dell’antica Arena Sferisterio di Macerata, famosa a livello internazionale.

46ª Stagione Lirica 2010
A maggior gloria di Dio

Direttore artistico Pier Luigi Pizzi

Nella cornice dello Sferisterio e del Teatro Lauro Rossi, sarà possibile assistere alle opere e agli eventi inseriti nel cartellone della 46esima stagione lirica di tradizione della città d’arte marchigiana, promosso ed organizzato dall’Associazione Arena Sferisterio, costituita dal Comune e dalla Provincia di Macerata.

Sotto la direzione artistica di Pier Luigi Pizzi, l’artista che cinque anni fa ha trasformato la storica rassegna estiva in un festival tematico, la manifestazione lirica s’intitolerà quest’anno “A maggior gloria di Dio”, in occasione della celebrazione dei 400 anni della morte di Padre Matteo Ricci, maceratese, il primo uomo a stabilire un ponte religioso e culturale fra l’Occidente e la Cina.Lo Sferisterio Opera Festival 2010 si aprirà all’Auditorium San Paolo giovedì 29 luglio alle ore 18 con la conferenza inaugurale di Massimo Cacciari sul tema ‘A maggior gloria di Dio’ e alle ore 21 all’Arena Sferisterio con il ‘Vespro della Beata Vergine’ di Claudio Monteverdi, opera sacra pubblicata a Venezia nel 1610, lo stesso anno della scomparsa di Padre Matteo Ricci.

Si prosegue allo Sferisterio con le tre opere ‘Faust’ di Charles Gounod, ‘La forza del destino’ e ‘I Lombardi alla prima crociata’ di Giuseppe Verdi. Al Teatro Lauro Rossi in programma un dittico d’eccezione: ‘Juditha triumphans’ di Antonio Vivaldi, oratorio sacro del 1716, ‘Attila’ di Giuseppe Verdi del 1846, che si esegue nella stessa giornata.

per informazioni dettagliate vai su http://www.sferisterio.it/

Buona “Opera” a tutti gli studenti

Annunci

La ricetta del mese: Le Mache a Tavola, i vincisgrassi

Grazie a una natura ricca e varia, la nostra regione, le Marche offrono alla gastronomia locale una serie di prodotti ottenuti dall’incessante cura della terra, oppure nati spontanei dal sottobosco o ancora derivati dal mare. Il risultato è un ricettario che, accanto a cereali, legumi, verdure e tartufi, porta in tavola carni e pesci e, attraverso l’accostamento di materie prime semplici e genuine, elabora preparazioni dal carattere rustico e ben definito ma non per questo prive di eleganza.

Oggi presentiamo il piatto più famoso, buono ed eccellente: i famosi VINCISGRASSI

PREPARAZIONE

Versate sulla spianatoia la farina setacciata con il semolino e fate la fontana. Sgusciate al centro le uova, unite l’olio e una presa di sale, quindi lavorate il tutto fino a ottenere un impasto liscio e omogeneo. Raccoglietelo a palla, avvolgetelo nella pellicola trasparente e fatelo riposare per circa 30 minuti in luogo fresco.
Nel frattempo tagliate a pezzetti le rigaglie e fatele saltare in una padella con il burro e il lardo tritato. Salate, pepate e fatele cuocere per 10 minuti, mescolando spesso. Unite quindi il ragù di carne, mescolate e fate insaporire il tutto su fuoco dolce per qualche minuto, così da armonizzare i sapori; regolate di sale e pepe.
Stendete la pasta in sfoglie non troppo sottili e tagliatele a quadrati di circa 8 cm di lato. Lessateli, pochi alla volta, in una casseruola larga e bassa con abbondante acqua leggermente salata. Scolateli e fateli raffreddare su un canovaccio inumidito.
Imburrate una teglia e disponete a strati i quadrati di pasta, ricoprendo ogni strato con un velo di besciamella, alcuni cucchiai di ragù, una spolverizzata di grana, qualche fettina sottile di tartufo e fiocchetti di burro; terminate con uno strato di pasta ricoperto di besciamella e fiocchetti di burro. Passate in forno a 200 °C a gratinare per 20 minuti, quindi sfornate e servite subito.

INGREDIENTI PER 8 PERSONE

  • • 500 g di farina
  • • 300 g di semolino
  • • 5 uova
  • • 1 cucchiaio di olio di oliva
  • • sale
  • • burro per la teglia

  • • 350 g di rigaglie di pollo
  • • 400 g di ragù di manzo
  • • 50 g di lardo
  • • 500 g di besciamella
  • • burro
  • • 100 g di grana grattugiato
  • • 1 Tartufo di Acqualagna
  • • sale
  • • pepe

BUON APPETITO A TUTTI

INGREDIENTI PER 8 PERSONE

  • • 500 g di farina
  • • 300 g di semolino
  • • 5 uova
  • • 1 cucchiaio di olio di oliva
  • • sale
  • • burro per la teglia

  • • 350 g di rigaglie di pollo
  • • 400 g di ragù di manzo
  • • 50 g di lardo
  • • 500 g di besciamella
  • • burro
  • • 100 g di grana grattugiato
  • • 1 Tartufo di Acqualagna
  • • sale
  • • pepe